Il miglior seggiolone per bambini

L’acquisto del seggiolone per il proprio bambino è sempre un momento emozionante per i genitori che vedono la propria creatura crescere e diventare pian piano sempre più autonoma. 

Il bimbo inizia ad avere bisogno del seggiolone intorno ai sei mesi, ma molte famiglie, iniziano ben prima la ricerca del miglior seggiolone, consapevoli dell’importanza dell’accessorio, quest’ultimo infatti, segna il passaggio dallo svezzamento al mangiare il cibo seduto proprio come un adulto. 

Quali caratteristiche dovrebbe avere un buon seggiolone? Lo scopriamo in questo articolo nel quale sono riportati i Top 5 seggioloni acquistabili online. 

Classifica dei Migliori Seggioloni

Quando acquistare il seggiolone 

Intorno ai sei mesi di vita del bambino occorre comprare un seggiolone così da permettergli di mangiare le prime pappe all’inizio aiutato dai genitori e successivamente in autonomia. 

Alcune famiglie preferiscono acquistare un seggiolone anche prima dei sei mesi, optando per seggioloni reclinabili che consentono al piccolo sia di stare in posizione seduta sia sdraiata. 

Cosa considerare e valutare in un seggiolone 

È importante scegliere con cura un seggiolone poiché il bambino trascorrerà molto tempo lì seduto. Tra gli aspetti principali da valutare, segnaliamo: 

  • Sicurezza 

La sicurezza è il primo aspetto da valutare in un seggiolone: il bambino, infatti, nei primi mesi di vita tende a muoversi spinto dalla curiosità di esplorare tutto ciò che lo circonda. Per questo motivo, la scelta dovrebbe ricadere su un seggiolone realizzato con materiali resistenti che ne garantiscano la stabilità. Un’accortezza, presente in molti seggioloni, è la presenza di apposite cinture che evitano al bambino di cadere accidentalmente. 

  • Longevità 

Il bambino, ovviamente, crescerà ogni mese diventano sempre più grande, è importante quindi scegliere un seggiolone che possa essere utilizzato dai sei mesi fino almeno ai 3 anni così da evitare di doverne acquistare uno nuovo. 

Pertanto, il seggiolone è bene che sia regolabile in altezza, che disponga di un poggiapiedi e che sia abbastanza resistente da sorreggere almeno 20 chilogrammi. 

  • Comodità

La presenza di: uno schienale confortevole e ben imbottito, di un tavolino sufficientemente spazioso garantisce al bambino di trascorrere piacevoli momenti sul suo nuovo seggiolone. Inoltre, se il seggiolone dispone di rotelle ed è pieghevole risulta più facile sia trasportarlo sia ridurne il volume quando non è utilizzato. 

  • Igiene

Un ultimo aspetto da non trascurare il un seggiolone è l’igiene. Come vedremo più avanti, analizzando le componenti nello specifico, è importante che l’imbottitura dove il bambino si siede sia facilmente removibile e lavabile. 

È importante, altresì, che il vassoio sia removibile così da essere accuratamente lavato in ogni angolo. Il vassoio, infatti, verrà per forza di cose utilizzato per molti scopi dal bambino, non solo per mangiare, ma anche per giocare. 

Un’analisi delle caratteristiche specifiche da considerare in un seggiolone

  • L’imbottitura 

Abbiamo già precedentemente sottolineato l’importanza dell’imbottitura, la quale merita un approfondimento dedicato. Il consiglio è di valutare due aspetti che caratterizzano la qualità dell’imbottitura: la possibilità di essere integrata con un cuscino riduttore che permette di adattare la seduta a seconda dell’età del bambino e la possibilità di sfoderare il tessuto così da poterlo lavare a mano o in lavatrice. 

  • La possibilità di poggiare i piedi 

Spesso nella scelta di un seggiolone non si fa caso alla presenza o meno di un supporto dove il bambino possa poggiare i piedi. Tale accortezza, presente solo nei migliori seggioloni, influisce di molto sul comfort.

Stare per molto tempo con le gambe sospese, infatti, potrebbe arrecare problemi al bambino che spinto verso il basso dalla forza di gravità tende ad assumere una postura scorretta e talvolta dolorosa. 

  • Il vassoio 

Il vassoio è un vero tavolo da lavoro per il bambino che spesso non lo utilizzerà solo per mangiare. Il nostro consiglio è scegliere un seggiolone dotato di un vassoio con i bordi esterni rialzati così che eventuali liquidi non cadano copiosamente sul pavimento. È importante altresì: 

  • La presenza di un porta-bibite dove poter mantenere stabile un biberon o un bicchiere. 
  • Verificare che il vassoio sia regolabile così da renderlo più comodo per il bambino man mano che cresce. 
  • La base del seggiolone 

Tra le varie tipologie di seggiolone presenti sul mercato, i materiali principalmente utilizzati sono: la plastica e il legno. La base del seggiolone, inoltre, può essere composta da ruote o da normali piedi: 

  • Seggiolone con le ruote: se si opta per un seggiolone con le ruote, è importante che queste dispongano di un apposito freno
  • Seggiolone senza ruote: se invece non si ha l’esigenza di ruote, il consiglio è di verificare che i piedi del seggiolone siano dotati di una gomma antiscivolo. Il rinforzo alla base è utile sia perché aumenta la stabilità sia perché evita che il pavimento possa rigarsi. 

FAQ – Domande frequenti sui Top 5 migliori seggioloni

  1. Quanto è importante il prezzo? 

I seggioloni sono presenti davvero per tutte le tasche dai 50 euro fino ai 600 euro. L’importante è valutare correttamente il rapporto qualità-prezzo e la presenza delle caratteristiche fondamentali riportate in questa guida. 

A volte, un prezzo più alto non è necessariamente sinonimo di qualità del seggiolone ma può essere dovuto dalla presenza di accessori che non sempre sono necessari. 

  1. Quale marca scegliere per il seggiolone? 

Come in ogni prodotto, scegliere un brand conosciuto è sinonimo di affidabilità. La scelta dovrebbe ricadere su quelle aziende che specializzate in prodotti per bambini. Sono, inoltre, importanti la presenza di servizi aggiuntivi come: le istruzioni per il montaggio in lingua italiano e la presenza di un servizio clienti. 

  1. Di che materiale dovrebbe essere il miglior seggiolone? 

Vi sono alcuni pro e contro in ogni materiale. In generale, la struttura del seggiolone è o in legno o in plastica. Il legno ha il vantaggio di conferire eleganza al prodotto, la plastica invece, essendo più leggera favorisce lo spostamento del seggiolone da una stanza all’altra. 

Per quanto riguarda l’imbottitura, il cotone, più igienico e traspirante, dovrebbe essere preferito alla plastica. 

Conclusioni sui migliori seggioloni per la pappa 

Dopo aver letto i nostri consigli sui migliori seggioloni si hanno tutti gli elementi per poter valutare qual è il miglior seggiolone sulla base delle proprie esigenze. 

Possiamo riassumere i concetti esposti in quattro punti fondamentali, i quali determinano le caratteristiche di un buon seggiolone: stabilità, sicurezza, comodità e igiene.