migliori-condizionatori-portatili

I Migliori Condizionatori Portatili del 2020

Appena arriva la bella stagione non vediamo l’ora di goderci il caldo e il sole all’aria aperta, ma ahimè meno belle sono le notti insonne e sofferte a causa dell’aria calda che satura tutti gli ambienti della casa!

Fortunatamente possiamo evitare tutto questo scegliendo una delle soluzioni che vi proporremo in questa pagina: un climatizzatore portatile. Un condizionatore portatile è infatti un’idea comoda e più economica di un impianto di climatizzazione, e che rende i nostri ambienti domestici luoghi piacevoli e sani, eliminando il caldo insopportabile dell’estate.

Top 5 i migliori condizionatori portabili del 2020

La nostra proposta è in questa TOP 5 dei migliori condizionatori portatili attualmente in commercio. Vediamoli di seguito:

Vediamo ora nel dettaglio le caratteristiche di ognuno di questi 5 prodotti.

1. Bakaji: condizionatore migliore in assoluto

Un brand Made in Italy giovane, ma che ha conquistato una fetta importante nel settore, con questo articolo otterremo ad un prezzo vantaggioso: un elettrodomestico che assolve alle funzioni dipurificatore, ventilatore, umidificatore e raffrescatore.

Perchè ci piace? Ottima qualità con spedizione gratuita quì su Amazon.

2. Olimpia Splendid: condizionatore con miglior rapporto qualità/prezzo

Un brand tutto italiano grande esperienza ed affidabilità nel settore dei climatizzatori ci offre con Olimpia Splendid: uno strumento compatto facile da trasportare nei vari ambienti grazie alle ruote piroettanti e alla maniglia integrata, un serbatoio di 14 lt,  un sistema che è in grado di abbassare la temperatura utilizzando l’acqua come strumento di raffreddamento degli ambienti.

Un elettrodomestico dotato di digital touch display, dotato di refrigerante naturale R290, nel rispetto dell’ambiente.

Perchè ci piace? Il rapporto prezzo qualità è ottimo. Si trova su Amazon quì.

3. De’Longhi Tasciugo: il miglior brand di climatizzatori portatili

Un’altro marchio italiano che fa storia nel mondo degli elettrodomestici e nel settore della climatizzazione.

Con il deumidificatore Tasciugo Aria Dry otterremo non solo un deumidificatore, ma anche un asciugabiancheria.

Questo De’Longhi é dotato un sistema di filtrazione dell’aria innovativo, si arresta automaticamente grazie al “tank control system”, scarica la condensa da un tubicino dato in dotazione, pratico nel trasporto, dotato di comandi digitali. Bello il design. 

Perchè ci piace? Ottimo design e brand di fiducia. Si trova su Amazon a un ottimo prezzo.

4. KLARSTEIN Townhouse: il migliore per funzioni di raffrescamento

Un brand tedesco conosciuto per la qualità dei suoi prodotti il raffrescatore ad acqua Townhouse ingloba in sé una triplice funzione: umidifica l’ambiente abbassando i livelli della temperatura e raffreddando l’aria, inoltre il ventilatore sposta l’aria creando gradevole brezza.

Perchè ci piace? Ottime funzioni di raffrescamento. Si trova quì su Amazon.

5. Dyson Hot+Cool: il migliore per effetto caldo/freddo

Un marchio inglese che progetta e produce elettrodomestici ottimi: con il modello hot+cool la Dyson ci propone un raffrescatore dal design accattivante che possiamo utilizzare sia per le serate fredde d’inverno per riscaldare i nostri ambienti, ma anche d’estate per raffreddare gli ambienti della casa durante l’estate.

Una duplice funzione che quindi utilizzeremo tutto l’anno. Innovazione ed eleganza fanno di questo elettrodomestico il risultato innovativo di studi di materiali e tecnologia avanzata. Il prezzo leggermente alto, ma ne vale la pena se si considera che potrà essere utilizzato durante ogni stagione.

Perchè ci piace? La doppia funzione caldo/freddo da usare tutto l’anno. Si trova quì su Amazon a un ottimo prezzo.

Cosa considerare per l’acquisto di un climatizzatore portatile?

Giunti alla fine di questa nostra presentazione della TOP 5 dei migliori climatizzatore portatili, abbiamo visto come la tecnologia e studi di nuovi materiali hanno anche in questo settore dato un notevole contributo di innovazione tenendo presente il risparmio energetico e l’ambiente.

I classici condizionatori sono stati sostituiti da nuovi modelli per refrigerare gli ambienti domestici e lavorativi.

Si parla di raffrescatori ad acqua o climatizzatori che spesso assolvono a più di una funzione: come ad esempio quella di deumidificare l’aria, o come quella di raffrescamento o Ionizzazione d’aria, o ancora, come il modello  AM09 della Dyson che raffredda l’aria d’estate, ma nei mesi freddi dell’anno la riscalda.

Prima di concludere analizziamo alcuni punti importanti per orientarci al meglio in questo vasto mondo dei climatizzatori portatili con brevissime nozioni su come fare un acquisto il più possibile consapevole.

Esistono due sistemi di raffreddamento:

  • Aria- aria: modelli meno potenti , sono economici e non utilizzano l’acqua come sistema di raffreddamento
  • Aria- acqua: danno migliori prestazioni, più costosi e richiedono manutenzione per via del calcare che rilascia l’acqua. 

Esistono climatizzatori portatili di due tipi:

  • A motore inverter : lavora alla massima potenza selezionata per poi rallentare, riducendo i consumi, riprende per ristabilire la temperatura selezionata, non si spengono 
  • on/off: il motore on/off  si spegne dopo aver lavorato alla massima potenza per poi riaccendersi. Sistema superato e non economico.

Importante tenere in considerazione che:

  • Meglio evitare l’acquisto per ambienti con dislivelli o scale perché sarebbe difficile il trascinamento sul pavimento dell’elettrodomestico.
  • Le ruote piroettanti si adattano alle varie direzioni di spostamento e sono molto comode ed utili, ma devono avere il blocco per fermare l’elettrodomestico nella zona da refrigerare.
  • La maniglia superiore è indispensabile per la tenuta della macchina mentre la si sposta.
  • Il tubicino per lo scarico della condensa posizionato nella parte posteriore convoglia la condensa nel serbatoio all’interno della macchina, quindi non dobbiamo dimenticare di svuotarlo
  • Il motore inverter consuma meno energia. Il produttore è obbligato a dichiarare la classe energetica del suo prodotto; la classe meno efficiente è la “D” dai consumi elevati, fino per arrivare al Top “A+++” quella che ha un risparmio energetico più alto e più efficiente e che determina un aumento di prezzo del prodotto.
  • Funzioni: sono tutte le opzioni extra che il produttore offre oltre alla funzione principale della refrigerazione degli ambienti, ad esempio oltre che rinfrescare umidifica anche l’aria.
  • La sigla BTU rappresenta la potenza utilizzata.
  • La quantità di metri cubi refrigerati in 1h da un condizionatore è definita portata d’aria.
  • La condensa nel serbatoio interno va svuotato regolarmente.
  • Silenziosità: accertarsi che ci sia la funzione sleep o notturna da attivare durante la notte 
  • Manutenzione: riguarda piccole abitudini da adottare che oltre a svuotare il serbatoio della condensa, riempire quello dell’acqua, periodicamente vanno puliti i filtro utilizzando o un aspiratore oppure lavarli con acqua tiepida e detersivo neutro. 

Scopriamo ora nel dettaglio cos’è e come funziona un condizionatore portatile.

Come è fatto un condizionatore portatile?

Il condizionatore portatile è un elettrodomestico compatto facile da spostare nei vari ambienti delle nostre case riesce a raffreddare l’aria di piccoli e medi spazi, non necessita di installazione.

Un piccolo tubo nella parte posteriore scarica la condensa, convogliando in una vaschetta posta all’interno della macchina, dotato di ruote piroettanti e di maniglia per facilitare gli spostamenti.

I condizionatori portatili pesano dai 20 ai 40 kg, quindi in ambienti dove ci sono scale o dislivelli possono essere un po’ scomodi da trasportare.

Condizionatori portatili senza tubo esterno: come funzionano?

Una domanda che ci si pone spesso, quando si pensa all’acquisto di un condizionatore portatile è proprio questa: ma i condizionatori portatili senza tubo, come funzionano?

Come abbiamo visto nel precedente paragrafo, i climatizzatori portatili sono spesso dotati di un tubo esterno sul retro, dal quale fuoriesce l’acqua di condensa.

Esistono, tuttavia, anche modelli privi di tale tubicino che rinfrescano l’aria attraverso un condensatore interno.

Non possono essere definiti condizionatori portatili veri e propri, in quanto, al fine che lo scambio d’acqua avvenga, devono essere collegati alla rete idrica.

A differenza dei modelli visti nella nostra classifica, quindi, i condizionatori portatili richiedono, quindi, un minimo di installazione.

Qual è la differenza tra condizionatori e climatizzatori portatili?

Sia i condizionatori che i climatizzatori portatili raffreddano l’aria.

Il condizionatore è la versione superata e non consigliata, sostituita dal climatizzatore portatile che raffredda sulla base della temperatura scelta e nello stesso tempo deumidifica l’aria, grazie al serbatoio che va riempito con acqua.

Dotati di pannelli di ghiaccio secco, i climatizzatori portatili deumidificano e fanno circolare l’aria mentre la raffreddano.

Alcuni possono essere utilizzati tutto l’anno come abbiamo visto con il modello hot+cool della Dyson.

Conclusioni sui climatizzatori portatili

Speriamo che questa breve panoramica nel mondo dei climatizzatori portatili, denominati anche raffrescatori ad acqua sia stata una guida utile per un acquisto utile e necessario al fine di vivere con gioia e in perfetto relax questa bella estate. 

Per consultare nuovamente la nostra TOP 5 dei migliori condizionatori portatili, si può cliccare quì.

FAQ Condizionatori Portatili – Domande Frequenti

Condizionatori portatili senza tubo esterno: come funzionano?

I condizionatori portatili senza tubo esterno hanno un sistema di condensazione interna, ma devono essere allacciati alla rete idrica. Ne abbiamo parlato in questo paragrafo.

Come funzionano i condizionatori portatili?

I condizionatori portatili funzionano con sistemi di condensa, raccogliendo l’acqua attraverso un tubo esterno. Ne esistono di diversi tipi che diverse funzioni: ne abbiamo parlato quì.

Condizionatori portatili: quale scegliere?

In cima a questa pagina trovate la nostra TOP 5, mentre nei diversi paragrafi si potranno leggere altri consigli per un acquisto consapevole.

Pubblica un commento